Meditazione Reiki - Hatsu Rei Ho

HATSU REI HO REIKI MEDITAZIONE CRISTIANO ROGANTI IL SUTRA DEL CUORE REIKI METODO USUI

'Hatsu Rei Ho' nasce nel Buddismo Tendai e gli esercizi sono in corrispondenza con riti di purificazione tibetana buddista, taoista, massaggio dei meridiani e QiGong. Essi sono utilizzati all'interno della 'Usui Reiki Ryoho Gakkai' e fu solo nell'autunno del 1999 che le tecniche sono furono rivelate nel mondo occidentale da un uomo chiamato Hiroshi Doi che è un membro dell'Associazione di Usui.

Hatsu Rei Ho è stato progettato per essere eseguito ogni giorno per circa 10-15 minuti, ed  è la base della pratica del Reiki nella Gakkai. E 'qualcosa che si fa a tutti i livelli REIKI:
'Ho' è la parola giapponese che significa 'tecnica', quindi lo troverete attaccato ad un certo numero di tecniche Reiki. 'Hatsu Rei' significa 'attivazione Reiki', e 'Hatsu Rei Ho' può essere preso nel senso di una 'tecnica per avviare e rafforzare il vostro Reiki'.

Questo metodo, insieme alle iniziazioni Reiju, sono le tecniche di base di formazione Reiki Usui, come viene praticato oggi in Giappone. Reiju è usato per trasmettere la capacità di Reiki a un'altra persona, e Hatsu Rei Ho è utilizzato per rafforzare questo proposito e per purificare l'energia Reiki che passa attraverso lo studente.

Vediamo ora come si fa questa meditazione:

1) Kihon Shisei (posture standard)
Siediti sul pavimento in stile Zen o nella posizione del Loto oppure su di una sedia, rilassati e chiudi gli occhi. Focalizza la tua attenzione sull’Hara o Dantien che si trova a 3-5 cm sotto l’ombelico. Poniti le mani sul grembo con la mani verso il basso.

2) Mokunen (focalizzazione)
Dì mentalmente al tuo inconscio: “Avvio Hatsu Rei”

3) Kenyoku
Kenyoku significa “bagno secco” o “spazzolare via” è un modo per liberarsi dalle energie negative.

a)   Posa le dita della tua mano destra vicino alla sommità della spalla sinistra, con le punte delle dita sull’incavo appena sotto il bordo della spalla (dove la clavicola si congiunge con la spalla). La mano è piatta e appoggiata.

b)   Con la mano destra traccia diagonalmente verso il basso una linea retta attraverso il torace, passando sulla “V” dello sterno (dove si incrociano le due parti della cassa toracica) e fino all’anca destra. Durante questo movimento ESPIRA.

c)    Ripeti la procedura con l’altra mano sull’altra spalla.

d)    Ripeti nuovamente la procedura sul lato sinistro.

e)    Posa la mano destra piatta sul bordo della spalla sinistra, alla sommità del braccio. Le punte delle dita, sul bordo della spalla, sono rivolte verso l’esterno.

f)     Passa la mano destra piatta sulla parte esterna del braccio sinistro, tenendolo disteso lungo il corpo, giù giù, fino alla punta delle dita. Durante questo movimento ESPIRA.

g)    Ripeti la procedura con l’altra mano sull’altro braccio.

h)    Ripeti nuovamente la procedura sul lato sinistro.

4) Connessione a Reiki
Porta le braccia in alto ai lati della testa; le mani sono tese e si guardano. Sintonizzati con reiki visualizzando e sentendo la vibrazione – la luce bianca di Reiki che scorre nelle tue mani e nel tuo intero corpo. A mano a mano che diventi consapevole del flusso di Reiki abbassa le braccia.
Dì mentalmente al tuo inconscio: “Avvio Hatsu Rei”

5Joshin Kakkyu
Significa “metodo per purificare lo spirito attraverso il respiro”, o “respirazione per purificare l’anima”, è una meditazione focalizzata sull’Hara o Dantien.

a)   Posati le mani sul grembo con le palme verso l’alto e respira naturalmente attraverso il naso. Concentrati sull’Hara e rilassati.

b)   Inspirando, visualizza la luce bianca di Reiki che entra dal tuo chakra della corona e scende fino all’Hara. Fa una pausa prima di espirare e senti che l’energia si espande in tutto il corpo, sciogliendo tutte le tensioni.

c)   Espirando, visualizza la luce che ha riempito il tuo corpo che si espande all’esterno di esso attraverso la pelle, fino all’infinito in tutte le direzioni.

6) Gassho
Gassho significa “Mani insieme” e la posizione corretta per eseguirlo consiste nel tenere le mani giunte (come in preghiera) davanti al torace, un pochino più in alto del cuore. A questo punto mantieni questa posizione e medita (il tempo della meditazione è soggettivo, smettete quando ve lo sentite).

7) Seishin Toitsu (mantenere la posizione Gassho)
Questo è il momento in cui gli insegnanti danno Reiju. (Anche se non riceviamo l’attivazione Reiju non saltiamo questo passo).

a)   Inspira attraverso le mani e visualizza la luce di Reiki che scorre attraverso le mani e fino all’Hara. Senti l’energia che aumenta e si accumula nell’Hara.

b)   Espirando, visualizza l’energia accumulata nell’Hara che irradia e sgorga abbondantemente attraverso le mani.

8) Gokai Sansho (ripetere tre volte a voce alta i cinque principi)
Solo per oggi non arrabbiarti;
Non preoccuparti;
Sii pieno di gratitudine;
Svolgi il tuo lavoro con dedizione;
Sii gentile verso le persone.

9) Mokunen
Riporta le mani sul grembo con le palme verso il basso. Dì mentalmente al tuo inconscio: “Ho finito Hatsu Rei”.
 

Apri gli occhi e scuoti le mani verso l’alto, verso il basso, verso sinistra e verso destra per qualche secondo.