Il Tempio del monte Kurama

kurama_honden

Ingresso - Tempio del monte Kurama

Il Tempio del monte Kurama fu fondato nel 770 e considerato il guardiano della parte settentrionale della città (allora Heiankyo) a nord del Palazzo Imperiale di Kyotō.

Un giorno (1922) Mikao Usui si recò sul Monte Kurama per un ritiro di 21 giorni di digiuno e meditazione (tipica pratica ascetica giapponese conosciuta come Shyu Gyo). Alla fine di questo periodo improvvisamente ebbe un’esperienza di satori (illuminazione), a seguito della quale realizzò il suo sistema di guarigione, "Usui Reiki Ryoho" (metodo Reiki di Usui).

La leggenda sulle origini del Tempio racconta che più di sei milioni di anni fa’, Mao-son discese sul monte Kurama dal pianeta Venere, con la missione di salvare l’umanità. Da allora si dice che lo spirito di Mao-son, che emana dal monte Kurama, continua a guidare l’evoluzione non solo degli uomini ma di tutti gli esseri viventi della Terra e che un prete, Gantei, ricevette la sua trasmissione spirituale. Nel primo anno di Hoki (770 d.c.), Gantei, studente prediletto del priore Ganjin, il fondatore del Tempio Toshodai di Nara, guidato da un cavallo bianco, salì su questo monte. La sua anima venne illuminata con la realizzazione di Bishamon-ten, "Spirito del Sole".

In seguito egli fondò il tempio Buddhista del monte Kurama. Il 15° anno di Enryaku (796 d.c.), il capomastro incaricato della costruzione del Tempio Toji, ebbe la visione di Senju-kannon, "Kannon dalle mille braccia" e "Spirito della Luna e costruì templi e pagode sulla montagna.

"Mao-son", "Bishamon-ten" e "Senju-kannon" sono i tre simboli della potenza, della luce e dell’amore, i simboli dell’anima universale e insieme formando una trinità conosciuta come -Sonten-.

SONTEN è definito come “Spirito vivente”, “Supremo spirito dell’Universo”, “Luce Gloriosa” e “Attività dello spirito”.

reiki il sutra del cuore

Sonten è definito come “Spirito vivente"

reiki il sutra del cuore  reiki il sutra del cuore  reiki il sutra del cuore

Power Symbol                              Light Symbol                                 Love Symbol

 

-il simbolo del potere si chiama "Mao-son" ed è rappresentato da una versione precedente del simbolo Om;

-il simbolo di luce è chiamato "Bishamon-ten" ed è rappresentato da un simbolo sanscrito;

-il simbolo di amore si chiama "Senju-Kannon" e sembra molto simile al uno dei simboli Reiki;

L'essenza di tutti e tre è in ciascuno.

Questi tre simboli sono simili nel significato ad alcuni dei simboli del Reiki.

Fino al 1949, il tempio Kurama era legato al Buddihsmo Tendai, poi divenne la sede principale della dottrina Kurama-Kokyo (che oggi controlla il Complesso del Tempio Kurama-dera). Nella zona del monte Kurama si trovano inoltre anche due piccoli, splendidi santuari shintoisti. Particolarmente notevole è Kibune Jinja (santuario), che si trova sotto il monte.

Lo Shintoismo e il Buddhismo in Giappone sono strettamente connessi, e per un profano non è sempre facile capire subito se si trovi in un tempio buddhista o in un santuario shintoista.

Negli scritti conservati nel Tempio Hondon del Monte Kurama il significato di "Sonten" è espresso usando il Quarto Simbolo di Reiki, che è scritto e pronunciato in giapponese Kanji e viene normalmente cantato dai monaci durante la preghiera. Deve essere più di una coincidenza che il simbolo del maestro nel Reiki di Usui viene utilizzato dal tempio Kurama per rappresentare Sonten, la Divinità Suprema, dimostrando la forte influenza nell'origine del Reiki.